FRAMES - Ciò che ti serve

L'utilizzo dei frames, in parole molto spicciole, consente di fare in modo che la finestra principale del browser venga suddivisa in altre finestrelle più piccole, le cui dimensioni sono decise da noi usando particolari comandi e parametri, che verranno (spero) esaurientemente descritti nelle righe seguenti questa premessa.

Volendo fare una similitudine (non tanto fuori luogo a mio avviso) potremmo anche definire i FRAMES come delle "particolari tabelle", le cui celle sono costituite, però, da interi files *.html a se stanti.

Vediamo subito, con un esempio pratico, di che cosa stiamo parlando.
Creeremo un semplicissimo documento costituito da due frames disposti su due colonne: una delle più consuete strutture adottate per la grafica web.

Prima di affrontare l'argomento FRAMES dobbiamo creare innanzitutto due files *.html, che in questo esempio, per comodità, chiameremo "sinistra.html" e "destra.html".

E di fondamentale importanza sottolineare sin da subito che, nella progettazione di un documento contenente frames, vanno PRIMA creati i files da visualizzare e DOPO il file che contiene le informazioni che indicano come disporre le (sotto)pagine all'interno della finestra principale.

I files possono anche NON avere "contenuto sensato", ma devono necessariamente contenere qualcosa, altrimenti il browser vi comunicherà un messaggio nel quale vi avverte che il "documento non contiene dati".

Per i nostri scopi è più che sufficiente creare quindi due files aventi anche una sorgente ridotta all'osso:


sinistra.html


destra.html

Fate quindi COPIA/INCOLLA di ognuno di essi e quindi bla bla bla....come al solito.
Oppure se la pigrizia vi assale salvate sul vostro Hard Disk questi due:

Nel prossimo paragrafo vedremo come indicare al browser DOVE visualizzare i files appena creati.


<< i tags <TD> e <TR>  il FRAMESET >>
CorsoHTML
di Francesco Ricca